1.1. Valle d’Aosta – Chambave Muscat (La crotta di Vegneron)

La Valle d’Aosta è da sempre una terra di vigneron veri che coltivano fazzoletti di vigna in territori difficili, spesso in condizione estreme tanto da far pensare alla viticoltura come qualcosa di eroico! Con un clima continentale (inverni lunghi e rigidi) e terreni perlopiù di natura granitica non è infrequente trovare la vite coltivata su terrazze, con le radici che affondano nelle fessure della roccia, con largo beneficio dei vitigni a bacca bianca, i quali guadagnano una splendida mineralità e si distinguono per una raffinata interazione tra freschezza e sapidità (Chardonnay, Prié Blanc, Prëmetta – a bacca grigia). Ma un ruolo molto importante ricoprono anche i vitigni a bacca nera, come il Petit Rouge, il più diffuso della zona. Molte aree di questa regione, grazie all’altitudine (Morgex, oltre 1200 m), non hanno vissuto il problema della fillossera e qui abbiamo molti ceppi piantati a piede franco. I freddi intensi costringono a un ciclo vegetativo molto breve, per evitare le gelate primaverili e anticipare quelle autunnali.

E oggi, nel nostro calice virtuale, versiamo un meraviglioso Chambave Muscat “Attente”. La lavorazione di questo vino dimostra tutta l’accuratezza dei produttori. Cernita scrupolosa delle uve, fermentazione in vasche d’acciaio a non più di 12° (lieviti autoctoni) e ben quaranta mesi “sur lies” in acciaio, così da rendere davvero uniche e speciali le caratteristiche olfattive (su tutto agrumi e in particolar modo pompelmo rosa) e gustative di questo vino. Le sensazioni gustative ci rendono buona sapidità e in chiusura, ancora note agrumate e di fiori di acacia.

Scheda tecnica:

  • Valle d’Aosta DOC Chambave Muscat;
  • Vigneti in esposizione sud/est, sud/ovest, nei comuni di Chambave e Saint-Denis;
  • Terreno morenico
  • 100% Muscat Blanc (Muscat Petit Grains);
  • 6500 ceppi per ettaro (guyot, alberello, cordone speronato);
  • Vendemmia a fine settembre.

E adesso, andiamo a vedere con cosa possiamo abbinarlo…

2 pensieri su “1.1. Valle d’Aosta – Chambave Muscat (La crotta di Vegneron)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...