Hampton Water Rosé: il vino dei Bon Jovi!

Ancora una volta la musica e il vino incrociano le loro strade

Hampton Water Rosé

In questi caldi giorni di agosto vado spesso alla ricerca di un vino fresco, estivo, che possa darmi tutte le emozioni che mi aspetto da un buon calice e che allo stesso tempo possa aiutarmi a resistere alla calura incombente. E vini rosati sono sempre un bel terreno di caccia. Un po’ trascurati dal consumatore italiano, credo che debbano essere rivalutati con maggiore insistenza, perché sanno raccontarci profumi e sapori davvero eccezionali.

E così, durante l’ennesima ricerca di qualche novità, mi sono fatta attirare da una bottiglia esteticamente molto interessante, che coniugava in sé diversi aspetti di rilievo: era un rosé, era un vino francese. Così ne ho approfittato e, piuttosto che prendere ancora una bottiglia di ottimo Cerasuolo d’Abruzzo, vino che adoro, ho preso la palla al balzo e sono andata a fare una gita (virtuale) oltre confine.

Dalla musica al vino

Di un vino mi interessa la qualità, ovviamente, ma non trascuro mai la sua storia, perché sono dell’idea che ogni prodotto, prima ancora di ogni altra cosa che può donarci, ci racconta una storia. E la storia di questo Hampton Water (nome molto poco francese) mi ha portato direttamente a Bon Jovi, uno dei più grandi rocker degli ultimi decenni. Con un po’ di ricerche è stato facile risalire al fatto che l’azienda ha tra i cofondatori Jesse Bonjovi (Il marchio è stato realizzato in collaborazione con Gèrard Bertrand, marchio di fama mondiale fondato dall’omonimo viticoltore) figlio della star. Non è la prima volta che dalla musica si passa al vino e in Italia ci sono casi molto celebri, come le produzioni dei Simply Red (in Sicilia) o l’attività rimessa in piedi negli ultimi anni da Sting in Toscana. I grandi artisti non solo amano il vino, ma vogliono metterci la loro firma. Non gli basta poter bere dell’ottimo vino: il vino lo vogliono produrre. I vini di Sting o i rossi (ovviamente) dei Simply Red non li ho mai bevuti, ma in questa calda estate 2021 nel mio calice c’è finito questo BonJovi e… devo dire che non è niente male. 

Hampton Water Rosé

Il vino di Jesse Bonjovi (Languedoc-Roussillon Rosé) è realizzato utilizzando ben tre vitigni: Grenache (che in Italia conosciamo meglio come Cannonau), Cinsault (diffuso anche in Puglia e conosciuto con il nome di Ottavianello) e Mourvedre (vitigno molto diffuso in Europa occidentale, di probabile origine iberica). Si presenta con un delicatissimo rosa tenue donando al naso note di frutta fresca rossa, fragola, pompelmo rosa. Ha un corpo medio e una mineralità spiccata, ma non eccessiva, e buona acidità. Ha un retrogusto non invadente, ma piacevolmente persistente. Grado alcolico di tutto rilievo (14%), imbottigliato dopo una leggera filtrazione. Fresco, gradevole, adatto anche per un aperitivo, ottimo per affrontare con gusto ed eleganza le calde giornate estive.

Lo possiamo abbinare a…

L’abbinamento perfetto per il nostro Hampton Water Rosé è una bella insalata di mare! Buon appetito!

Anamaria Lupu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...